RIO PONZE

DISLIVELLO: 160 m

TEMPO: 20′ + 3h + 0′

PARTECIPANTI: Bevilacqua, Lo Presti, Claudia + Pietrosanti L. e Valentini M. (ns)

ACCESSO A VALLE: Per raggiungere la gola bisogna percorrere l’autostrada Roma L’Aquila (A24) fino all’uscita Vicovaro Mandela, appena usciti continuare sulla statale Sublacense direzione Subiaco.

Si percorre la statale fino ad incontrare un bivio sulla destra con l’indicazione Anticoli Corrado.

Procedendo su questa strada si attraversa subito l’Aniene, poi salendo verso il paese s’incontra sulla destra una stradina “Via delle Battute”, inizialmente asfaltata poi sterrata, se si prosegue sulla strada per il paese sulla destra si trova una fonte dove fare scorta d’acqua.

Proseguendo sulla stradina sterrata, s’incontra un piccolo ponticello con una ringhiera in tubi, questo è l’uscita della gola, qui è possibile parcheggiare l’auto.   

ACCESSO A MONTE: Da questo punto si può proseguire a piedi seguendo la strada che sale mantenendo sempre la sinistra, fino ad arrivare in circa 20 minuti ad un’evidente paretina di roccia sulla destra dopo un tornante, qui è anche possibile parcheggiare una seconda auto, nel caso si decidesse di utilizzare due auto, si consiglia un fuoristrada.

Dalla paretina di roccia, si sale ancora di qualche decina di metri, poi cercando sulla sinistra si vede il torrente che scorre poco sotto, si prende un breve sentiero parallelo alla strada, ma nascosto dalla vegetazione.

RELAZIONE: Gola breve e tecnicamente facile, con pochi salti, che può costituire un’ottima palestra di torrentismo. Abbiamo trovato un po’ d’acqua, ma non ci ha impedito di percorrere la forra, al massimo un metro nelle pozze e acqua corrente.

DESCRIZIONE E ARMO: Appena entrati nel torrente si trova la prima cascata da 15 metri con armo su albero sulla sinistra con corda e anello, si prosegue poi con una sequenza di salti nell’ordine;

2)      4    metri  fix

3)      23  metri armo sinistro  fix corda e anello.

4)      28  metri armo destro fix corda e anello.

5)      18  metri armo destro fix corda e anello.

6)      12  metri armo sinistro fix corda e anello,

        alla base della cascata parte un tubo,

        fare attenzione, guardando a sinistra si trova l’armo,

        su albero, per continuare.

7)      22  metri armo sinistro albero con corda e anello.

8)      12  metri armo sinistro fix corda e anello.

9)      23  metri armo sinistro fix corda e anello.

10) 3 metri armo albero.

Si procede ancora nel torrente per pochi metri è si è all’auto lasciata sul ponticello.

NOTE TECNICHE: In primavera può essere utile la salopette della muta, in estate è asciutta, sono necessarie due corde da 30 metri.

BIBBLIOGRAFIA: Speleologia del Lazio, Inseguendo l’acqua che corre di Donati Renato e Michele Angileri

Questa voce è stata pubblicata in Canyoning. Contrassegna il permalink.

Una risposta a RIO PONZE

  1. Pingback: Rio Ponze: …a volte ritorniamo. | GROTTAMBULO

I commenti sono chiusi.