Punta degli stretti

PARTECIPANTI: Bevilacqua S. – De Filippis R. – Lo Presti M. – Fabretti C. – Tandari M. – Agnello G. – Pedicini S. (ns) – Pietrosanti L. (ns)

Scoperta durante i lavori di scavo per la costruzione di una galleria, della ferrovia che collegava Orbetello a Porto Santo Stefano, nel lontano 1842.  Le sue dimensioni sono tali da consentire un facile accesso e per questo meta anche di non speleologi, tuttavia anche se piuttosto facile ed adatta anche a neofiti è importante non sottovalutare mai l’ambiente che ci circonda quando siamo sottoterra.

Incidente 13 marzo 2011

Per quanto ci riguarda è andato tutto bene, abbiamo visitato una bella grotta, parzialmente allagata, infatti ci siamo divisi in due gruppi, i “parzialmente asciutti” ed i “muta muniti”, per poi incontrarci più avanti dove l’acqua era meno alta.

IMG_7769 mod 2 IMG_7758 mod 2 IMG_7762 mod 2 IMG_7763 mod 2 IMG_7765 mod 2 IMG_7768 mod 2

PERCORSO PER RAGGIUNGERE LA CAVITA’:Da Orbetello si va in direzione di Porto Santo Stefano, superato il bivio a sinistra per i “Padri Passionisti” si parcheggia in un ampio spiazzo sulla destra di fronte alla laguna. A piedi si attraversa la strada e si torna indietro oltrepassando un muraglione, in mezzo alla vegetazione si intravede l’ingresso quadrato della grotta.

oppure

a piedi si attraversa la strada e si prende un comodo sentiero che conduce ai ruderi di un ristorante, ricavato nella vecchia galleria ferroviaria da cui poi si accede alla grotta ed al primo lago.

NOTA D’ARMO: Per chi non si vuole bagnare, la grotta presenta diversi traversi armati permanentemente, a volte in pessimo stato.

punta-degli-stretti

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Speleologia. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Punta degli stretti

  1. Andrea ha detto:

    Accidenti se rosico, se avessi avuto la proposta con un po’ più di di anticipo (ricevuta il giorno prima) sarei venuto, argh!!!! Ero anche libero (ultimament nei w-end ho le immersioni del corso sub!).
    Cmq bella prova ragazzi, grandi!!!! 😉 Andrea (51°corso)

I commenti sono chiusi.