Grotta Stoccolma

Noooo!!!! Non ci posso credere… questa domenica grandi novità:

Marco ha armato la grotta

Rosa e Silvia hanno disarmato

Luca ha fatto la sua prima grotta verticale

Queste si, che son soddisfazioni!

Qualcuno potrà dire che era ora… ma a ognuno il suo tempo, l’importante è che ora so di poter contare sul loro aiuto e le gite saranno più piacevoli e meno faticose.

Ma veniamo a noi:IMG_7969

Questa volta siamo andati a Cervara di Roma, nello splendido altopiano di Campaegli, ai margini del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini, lo stesso di sabato scorso.

La grotta Stoccolma è una piccola cavità che non scende oltre il 62m, anche lo sviluppo orizzontale è modesto 70m circa, l’imbocco è una dolina a pozzo di sezione irregolare, larga 4-5m e profonda 12m, per raggiungere il fondo bisogna scendere altri tre pozzi.

 IMG_7974Campaegli è meta di turisti domenicali e le doline a pozzo, sono una parte delle attrazioni naturali che si incontrano, purtroppo per anni usate come discariche per i rifiuti del picnic e non solo. Lungo il percorso sotterraneo se ne possono osservare i resti, sono anche stati rinvenuti materiali di dimensioni più grandi, per esempio i rottami di un furgoncino.

 IMG_7977 Diversi anni fa una poderosa opera di pulizia, che ha coinvolto speleologi e istituzioni locali ha restituito alla grotta l’antico splendore, recintandola anche e installando un panello illustrativo.

Sulla strada del ritorno, al tramonto abbiamo anche avuto il piacere di incontrare una volpe, uno scoiattolo, un leprotto ed un riccio.

IMG_7994     IMG_7981

Marco arma la grotta

IMG_8004 IMG_8056 IMG_8047

all’interno

IMG_8043

il fondo

IMG_8055     IMG_8068

Rosa e Silvia disarmano

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Speleologia. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Grotta Stoccolma

  1. Fabrizio Martelli ha detto:

    Salve, insieme ad un gruppo di amici (di cui solo una speleologa e non professionista), siamo stati invitati a visitare questa grotta. Il problema è che abbiamo una figlia di 8 anni che essendo un’intrepida vorrebbe seguirci in questa nostra prima avventura come speleologi. Ci consigliate di farla desistere? Probabilmente alla gita si aggregheranno amici speleologi provetti ma ancora non è sicuro.
    Grazie del consiglio.

    • grottambulo ha detto:

      Ciao, la grotta non è particolarmente difficile, si tratta comunque di una grotta verticale, con quattro pozzi, max 15m, quindi è necessario l’uso delle corde e della attrezzatura di progressione su corda, affrontare frazionamenti e deviatori.
      Se con voi ci sono speleologi esperti, e ribadisco “esperti”, che si assumono anche la responsabilità di un minore, SI, è possibile portare la bimba, altrimenti lo sconsiglio vivamente. La grotta, tra l’altro recintata per proteggere da cadute accidentali, bestie al pascolo e avventori occasionali, inizia subito con un pozzo di circa 10m, non ci sono altre possibilità o vie secondarie, si installa da subito la corda sui chiodi già presenti e si inizia la discesa. Per maggior sicurezza inoltre consiglio di farvi una assicurazione giornaliera Infortuni (se volete) e Responsabilità Civile (importante ), ci sono diverse possibilità tramite CAI e SSI, quelli esperti di voi sanno di cosa parlo, si tratta di pochi euro a persona. Spero di esseri stato di aiuto.

I commenti sono chiusi.