Tufara di Santa Lucia

Tra san Giovanni Rotondo e Manfredonia si può visitare una cava ormai abbandonatala ovvero la Tufara di Santa Lucia, anche se di vero tufo non si tratta, perché non di origine vulcanica ma di calcarenite giovane, usata come pietra da costruzione.

La Tufara Di Santa Lucia

Situata nelle vicinanze anzi, per meglio dire sotto, la chiesetta diroccata di Santa Lucia da cui prende il nome, la “tufara” è stata riconosciuta di grande interesse faunistico per la presenza di circa seimila pipistrelli appartenenti a ben otto specie diverse.

IMG_9125     IMG_9120

IMG_9112     IMG_9115

La visita inizia con uno scavo a cielo aperto a pochi metri dalla chiesetta, trovando facilmente il passaggio tra la fitta vegetazione, per scendere poi nelle gallerie che si intrinsecano disordinatamente per diversi chilometri.

IMG_9114    IMG_9111

IMG_0479     IMG_0477

IMG_9108     IMG_9090

IMG_9095     IMG_9091

IMG_9097     IMG_9092

IMG_9101      IMG_9103

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Speleologia e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.