Zi Checca

Si apre nel comune di Terracina, sui monti Ausoni, nei pressi di Campo Soriano e della caratteristica roccia isolata conosciuta come “la Cattedrale”, ma nell’ambiente speleo chiamata invece “il Carciofo”, una volta arrampicabile, ora invece protetto. La caratteristica di questa zona è l’enorme carsismo superficiale, che però non restituisce grotte particolarmente profonde o sviluppate.

Son passati più di vent’anni dall’ultima volta che ci sono stato, gli amici dello SCR mi ci hanno riportato, già che ero in vacanza da quelle parti ed ho scoperto che è stata aperta una via più comoda per arrivarci, addirittura con un fuoristrada, comunque si tratta di 10 minuti ci cammino.

La successione di pozzi è 30m, 25m, 40m e 6m, uno appresso a l’altro, ma l’ultimo non l’abbiamo fatto per via del fango, lo sviluppo orizzontale è di meno di 100 metri, la base del primo pozzo è l’unica concrezionata e volendo si può armare con una sola corda molto lunga.

Siamo i soliti: Stefano B., Rosa, Marco, Laura, Stefano A. e Cristina, dentro per circa 9 ore a causa di qualche intoppo, gli stessi che ricordavo durante i corsi passati, si perché la grotta è adatta e quindi spesso utilizzata per i Corsi di Speleologia.

IMG_1772 IMG_1756

  L’INGRESSO
IMG_1877 IMG_9208
IL PRIMO POZZO

IMG_9206 IMG_1788

LA SALA CONCREZIONATA ALLA BASE DEL PRIMO POZZO
IMG_9203

IMG_9207 IMG_1840

L’INGRESSO DEL SECONDO POZZO
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Speleologia e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Zi Checca

  1. Claudio Fortunato ha detto:

    Belle foto, Z Checca è tra le prime grotte che ho fatto. Un caro saluto!

I commenti sono chiusi.