Rio e’ Forru – Cascate di Pirincanes

Il raduno di Speleologia è ormai finito, domani si riparte per Roma, oggi 29 aprile 2019 ci rimane giusto il tempo per una ultima forra, e dal momento che siamo solo in tre e la distanza tra i due parcheggi è breve, poco più di 2km, decidiamo di non fare navetta, ma di lasciare la macchina a metà strada, cosi da dimezzare i tempi di avvicinamento e rientro.

Abbiamo così percorso un piccolo gioiellino di forra, fra le rocce granitiche del Gennargentu, 300m di canyon per un dislivello di 120m, in 2 ore circa, in tutto 4 calate di cui la più alta di 23m, gli ancoraggi sono tutti in fix inox doppi

Stiamo nel comune di Villanova Strisàili (Nu) e per raggiungere la meta della nostra gita, dalla SP389 (39.921244, 9.477145) si gira e si attraversa uno stretto ponte, si supera due volte la linea ferroviaria e si segue la strada che si inoltra nella valle del Rio Flumendosa,

costeggiando il Lago Bau Muggeris, seguire il navigatore fino ai punti gps di parcheggio: parcheggio a valle 39.937250, 9.392500 – parcheggio a monte 39.946739, 9.387722

Arriviamo all’inizio della forra verso le 13,00, proprio al guado con l’auto, il rumore dell’acqua promette bene e dopo esserci cambiati, l’asciamo Laura a guardia delle nostre cose ed io e Giancarlo portiamo l’auto un chilometro indietro, entriamo infine un’ora dopo.

   

Il primo salto arriva già dopo 5 min di progressione, sopra a tutti c’è acqua in scorrimento, ma mai difficili,

   

poi due toboga e siamo all’uscita, alla confluenza col Rio Calaresu,

   

non ci resta che risalirlo per una mezz’ora, marciando tra i ciottoli e sabbia, guadandolo ogni tanto per tagliare le anse, fino al ponte di uscita, eventuale parcheggio a valle.

Un altro chilometro abbondante di strada asfaltata in leggera salita e siamo alla macchina.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Canyoning e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.